Previdenza

News dal sito dalla Cassa Nazionale Dottori Commercialisti:

 

Se versi il 17% ti accreditiamo il 21%

Agli iscritti dal 2004 in poi, la Cassa riconosce ai fini pensionistici:

 a) una contribuzione superiore a quella versata: si va da un +4% per chi decide di versare almeno il 17% (per un accredito complessivo del 21%) per scendere ad un +3% in corrispondenza dell’aliquota minima del 12%

b) il 25% del contributo integrativo versato.

Tali premialità sono proporzionalmente ridotte al crescere del numero di anni maturati fino al 2003.

A ciò si aggiunga anche la possibilità per la Cassa di destinare i rendimenti degli investimenti per incrementare le pensioni calcolate sempre con il metodo contributivo.

 

Diverse sono le convenzioni che la Cassa ha stipulato per gli iscritti su diversi settori merceologici.

Ad esempio, è possibile avere uno sconto del 15% sulle tariffe luce e gas per le forniture professionali e residenziali oppure acquistare modelli della gamma di vetture del gruppo FCA con una riduzione fino al 41,2%.

 

PES.

Negli ultimi anni la Cassa ha sviluppato servizi e strumenti di livello sempre più avanzato, per consentire agli iscritti una gestione semplice e tempestiva della propria posizione contributiva e la progettazione del proprio futuro previdenziale. Esempi significativi sono i servizi di simulazione fruibili online per riscattare corsi di laurea, tirocini professionali, ricongiunzioni contributive. Fra questi, quello più usato è sicuramente il servizio per la simulazione della futura pensione (PES), con il quale l’iscritto può scegliere quando andare in pensione e con quale importo, la convenienza a riscattare o ricongiungere. Nello scorso anno 644 Dottori Commercialisti hanno presentato domanda di riscatto, mentre sono stati 2.879 coloro che hanno deciso di aumentare volontariamente la propria aliquota sopra quella minima.

 

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito all’indirizzo: https://newsletter.cnpadc.it/ultima_newsletter.html


"Avviso - Bandi borse di studio e case di riposo: scadenza 15/03/2019"


Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 12/12/2018, ha approvato i seguenti Bandi di concorso:
1 - Bando di concorso per l'assegnazione di borse di studio a favore di Dottori Commercialisti che abbiano frequentato corsi universitari di laurea, dottorati di ricerca e master universitari nell'anno accademico 2016/2017;
2 - Bando di concorso per l'assegnazione di contributi per spese di ospitalità in case di riposo o istituti di ricovero per anziani, malati cronici o lungodegenti per il periodo 1° gennaio 2018 - 31 dicembre 2018;
3 - Bando di concorso per l'assegnazione di borse di studio a favore di figli di Dottori Commercialisti per l'anno scolastico ed accademico 2016/2017.
Le relative domande, da presentarsi mediante la modulistica di seguito riportata, vanno presentate unitamente alla documentazione prevista in ciascun Bando, a pena di inammissibilità, entro e non oltre il termine del 15/03/2019. Le domande presentate in data antecedente il 12/12/2018 sono considerate inammissibili".
Link: https://www.cnpadc.it/comunicazione/avvisi/bandi-borse-di-studio-e-case-di-riposo-scadenza-15/03/2019.html

 

"Sesto Rapporto - "Il Bilancio del Sistema Previdenziale italiano - Andamenti finanziari e demografici delle pensioni e dell'assistenza per l'anno 2017"


Oggi curato dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, il Rapporto - che, nel 2019, raggiunge la sua sesta edizione - rappresenta l'ideale continuazione delle pubblicazioni un tempo realizzate dal Nucleo di Valutazione della Spesa Previdenziale, costituto dalla legge n.335/95. A seguito della cessazione del Nucleo nel giugno 2012, la pubblicazione rappresenta quindi oggi di fatto l'unico documento in grado di fornire al contempo sia una visione d'insieme del complesso sistema previdenziale italiano (inteso nell'accezione più ampia del termine) sia una riclassificazione della spesa sostenuta per il welfare all'interno del più ampio bilancio dello Stato, con previsioni per gli anni successivi e di medio-lungo periodo. 
Con l'obiettivo di fornire a esperti e decisori politici anche utili indicatori sulla sostenibilità del sistema, il documento illustra dunque - sulla base dei dati tratti dai bilanci consuntivi forniti dagli Enti di Previdenza - gli andamenti della spesa pensionistica, delle entrate contributive e dei saldi delle differenti gestioni pubbliche e privatizzate che compongono il sistema pensionistico obbligatorio del Paese (inclusi gli andamenti delle Gestione per gli interventi assistenziali GIAS e dalla Gestione Prestazioni Temporanee GPT per le prestazioni di sostegno al reddito). A completare il quadro, anche l'analisi delle principali variabili - numero degli iscritti attivi, numero dei pensionati, contribuzione media e pensione media - che concorrono a determinare l'andamento dei saldi. 
All'osservazione puntuale dei risultati dei singoli fondi con riferimento al 2017 si accompagna poi un'analisi generale delle dinamiche della spesa estesa a un arco temporale di ben 29 anni, un esame unico nel suo genere che consente di evidenziare oltre ai trend del momento anche le tendenze di lungo periodo del sistema, con riferimento tanto alla sua sostenibilità finanziaria tanto all'adeguatezza delle prestazioni fornite. Sempre a tal fine, dunque, il documento offre quindi un approfondimento dei tassi di sostituzione pubblici (e complementari), nonché una valutazione sulla progressione nel tempo del rapporto tra spesa totale per il sistema di protezione sociale e PIL. 
Non da ultimo e come le precedenti, la sesta edizione del Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano approfondisce la spesa sanitaria pubblica e privata e i principali numeri del sistema di welfare complementare e integrativo: tutti elementi che consentono di inquadrare tendenze, criticità e peculiarità del sistema di protezione sociale italiano nel suo complesso". 
Eccovi il Link per ulteriori approfondimenti:

https://www.itinerariprevidenziali.it/site/home/biblioteca/pubblicazioni/sesto-rapporto-bilancio-del-sistema-previdenziale-italiano.html

 

2018

Forum della cassa: casse di previdenza ed economia reale sono un binomio oramai inscindibile.

Il 19 aprile 2018 si è tenuta a Roma la nona edizione del Forum in Previdenza dal titolo "Casse e Imprese: un futuro virtuoso".

In tale contesto è emerso che le casse dovranno investire sempre più sull'economia reale e la sfida è lo squilibrio demografico: con l'intento dunque di trasferire le risorse impiegate per il rischio di invecchiamento in opportunità e investimento per le nuove generazioni, per fornire ai giovani condizioni favorevoli.

Il tutto con uno sguardo costante sulle prospettive future dove, in un paese in cui la crescita demografica è in calo, l'obiettivo principale è l'aumento della produttività.

 

NEWS

Negli ultimi tempi il processo di riconversione al digitale ha interessato anche la comunicazione: da tempo infatti la cassa ha avviato un progetto strategico di Digital Communication con l'obiettivo di trasformare  e facilitare la comunicazione, incrementare le interazioni e ridisegnare i servizi con un approccio fortemente innovativo, in linea con i bisogni e le richieste degli associati.

Il primo passo è stato lo sbarco sui canali social Twitter, Linkedin e Youtube cui ha fatto seguito il varo del mini-sito CNPADC NEWS per comunicare più efficacemente le principali notizie economiche e previdenziali e quello, più recente, dedicato ad illustrare gli immobili della Cassa in locazione (cfr.articolo nuovo portale immobiliare).

Per maggiori informazioni visitate dunque il sito www.cnpadc.it

 

.......................................................................................................................................

Gentili iscritti,

la nostra Unione intende organizzare a breve un incontro incentrato sulla previdenza - come quelli organizzati con il format #UNIONE OBIETTIVO PREVIDENZA - inviateci i vostri spunti e le vostre domande!

in allegato potete scaricare le slide di un convegno tenuto nel 2016 a Firenze, così potete iniziare a farvi un'idea delle tematiche "critiche".

Ottobre 2017

Il Direttivo

UnioneObiettivoPrevidenza

 

Gentili Iscritti e Simpatizzanti Unionisti

Da Gennaio 2017 il nostro sito si arricchisce di una nuova sezione, fortemente sentita e voluta come strumento di informazione e di collaborazione tra colleghi in quello che è un vero e proprio settore della nostra vita professionale: il nostro futuro previdenziale ed assistenziale.

Insomma, una sorta di CNPADC News ma declinata prevalentemente al giovanile, con l'obiettivo non solo di aggiornare sulle tematiche previdenziali di maggior interesse per i giovani professionisti, ma anche di "catturare"  le istanze dei colleghi del nostro territorio, incoraggiandoli ad essere a loro volta stimolo per proposte, valutazioni ecc.

I temi sono "caldi", non solo tecnici. Copertura pensionistica per le nuove generazioni e spinta sulla maggior adeguatezza nelle tutele assistenziali (malattia, infortuni ecc). Ce n'è abbastanza per dormire sonni da...svegli.

Evidente il corollario che accompagna le aspettative di auspicabili miglioramenti sul piano previdenziale come infatti enunciato dall'attuale Presidente CNPADC dott. Walter Anedda, all'indomani della sua elezione ai vertici della Cassa, ad ottobre 2016:

"Se ci soffermiamo sul futuro della professione, capiamo che la musa ispiratrice altri non può essere che l'idea di salvaguardare i giovani soprattutto nella fase di start-up della professione, momento delicato in cui è necessario metterli nelle condizioni di poter incrementare il proprio montante ma, contemporaneamente, di agevolarli nella concreta difficoltà di assolvere all'obbligo contributivo".

 

Tale sezione del sito viene curata dal nostro Direttivo in costante contatto con la "Commissione Cassa di Previdenza e Welfare dei professionisti" di Unione Giovani Nazionale, per il tramite del nostro Presidente dei Probiviri, da noi scelto per far parte di tale Commissione d'importanza strategica.

Pertanto, anche contando sulla collaborazione con i Delegati Cassa di Vicenza, Unione Giovani di Vicenza si rende disponibile a rivestire un ruolo, similare come ispirazione, a quello di "Sportello Cassa", nell'intento di far "avvicinare" Cassa ed iscritti sul territorio di appartenenza.

 

Condividiamo, nel rispetto della par condicio tra.. Presidenti, e parole di commiato del past President CNPADC dott. Renzo Guffanti per il quale:

 

"L'idea di fondo, è quella di cercare di stare sempre un passo avanti nel tentativo di prevedere gli eventi, perchè solo con la capacità di anticipare i tempi è possibile fare buona previdenza e porre le basi per un welfare a misura del professionita".

 

Buona visitazione della Sezione!

 

Il Direttivo UgdcecVi

News dall'Unione

dic11

11/12/2019

Sviluppa il tuo studio

Come organizzare il business e lo studio nel nuovo mercato professionaleVicenza, sala ODCEC Contrà del Monte - Mercoledì 11 dicembre, ore 14:30 – 18:30 Click qui per maggiori informazioni

dic4

04/12/2019

Cena Natale 2019

Quote di partecipazione € 35,00 da versarsi nel conto corrente IT68 M035 8901 6000 1057 0756 385 intestato UGDCEC Vicenza. Per formalizzare iscrizione occorre inviare contabile di bonifico a info@ugdcec.vi.it

nov25

25/11/2019

Le tecniche di revisione - 2° giornata

Seconda Giornata: lunedì 25 novembre 2019 dalle ore 14.00 alle ore 19.00 Qui per maggiroi informazioni

News

nov18

18/11/2019

Bilancio di previsione pluriennale: pubblicato lo schema di relazione dell'organo di revisione

Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti

nov19

19/11/2019

Lavoratori extracomunitari e immigrazione: le considerazioni del CNDCEC

L’alta incidenza percentuale di lavoratori

nov19

19/11/2019

Gestione separata: ampliata le tutele per malattia e degenza ospedaliera

Arrivano dall’INPS, con la circolare n.